RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2008

 Parigi, 24 luglio 2008 – Il Consiglio di Amministrazione di Nexans, riunitosi il 23 luglio 2008 sotto la Presidenza di Gérard Hauser, ha esaminato il bilancio consolidato del Gruppo per il primo semestre 2008.
 
Il fatturato del primo semestre ha raggiunto i 3.554 milioni di euro, rispetto ai 3.792 milioni di euro al 30 giugno 2007.
A prezzi costanti(**) dei metalli non ferrosi, si posiziona a 2.419 milioni di euro, rispetto ai 2.451 milioni di euro del primo semestre 2007.
L’apparente calo del fatturato corrisponde alla riduzione volontaria dell’attività fili conduttori.
 
La crescita organica delle attività cavi(***) raggiunge il 7,2%.
 
Il margine operativosi posiziona in questo periodo a 220 milioni di euro, rispetto ai 187 milioni del primo semestre 2007, con una crescita di circa il 18%. La percentuale del margine operativo passa così dal 7,6% del 30 giugno 2007 al 9,1% del fatturato a prezzi costanti dei metalli non ferrosi al 30 giugno 2008 (dal 4,9% al 6,2% a prezzi correnti dei metalli non ferrosi).
 
- L’utile netto del Gruppo nel primo semestre 2008 è stabile a 119 milioni di euro, grazie soprattutto ai minori effetti della rivalutazione delle scorte di rame e ad un aumento della percentuale effettiva delle imposte, avendo attualmente utilizzato la maggior parte delle sue perdite fiscali assorbibili a breve termine.
 
L’indebitamento netto del Gruppo raggiunge i 457 milioni di euro al 30 giugno 2008, in calo di 76 milioni di euro rispetto al 30 giugno 2007. Il rapporto indebitamento netto/capitali propri totali è del 25,4%.
 
*) Attività cavi e prodotti associati (accessori), esclusi i fili conduttori.
 
**) Per neutralizzare l’effetto delle variazioni dei prezzi dei metalli non ferrosi e misurare così in modo effettivo l’evoluzione delle sue attività, Nexans ha calcolato il suo fatturato anche a prezzo del rame e dell’alluminio costante.
 
***) Il fatturato 2007 a dati comparabili corrisponde al fatturato a prezzi dei metalli costanti, tenendo conto degli effetti del cambio e del perimetro.
 
Proseguimento di una forte crescita basata sulla redditività
 
Commentando i risultati del primo semestre 2008, Gérard Hauser, Presidente e Direttore Generale di Nexans, ha dichiarato:
«Nonostante un ambiente economico e finanziario nettamente più incerto, Nexans presenta oggi dei risultati in crescita e completamente nelle previsioni per il 2009. Sono i risultati di un piano strategico basato su attività in crescita e lungo ciclo, attraverso investimenti importanti e mirati e su un’accurata politica di crescita esterna». Questi elementi, associati ad un severo controllo dei costi, ci consentono di prevedere un margine operativo 2008 in crescita rispetto al 2007, basato su una crescita organica delle vendite di oltre il 6%.
 
Infine, il programma di cessione delle attività dei fasci cavo per l’automobile, che era allo studio, è stato abbandonato. In considerazione della situazione del mercato, il Gruppo non ha ricevuto offerte in linea con le sue aspettative o con il potenziale offerto da questa attività. Tenendo conto di questo, oltre che delle acquisizioni di Intercond e di Madeco, l’indebitamento netto a fine 2008 dovrebbe posizionarsi tra 500 e 600 milioni di euro».

Analisi dettagliata per settori di mercato
 
Principali dati – Primo semestre 2008
 
(milioni di euro)
A prezzi dei metalli
non ferrosi costanti
 
 
 
 
S1 2007
S1 2008
Fatturato
Fatturato a cambi costanti
 
 
Percentuale margine operativo
(% delle vendite)
Utile netto (titolo del Gruppo)
2.451
2.397
 
 
 
7,6%
119
2.419
2.419
 
 
 
9,1%
119
 

Fatturato e margine operativo per attività
 
Fatturato
 
S1 2007
S1 2008
 
(milioni di euro)
A prezzi
dei metalli costanti(**)
A dati comparabili(***)
A prezzi
dei metalli costanti(**)
Crescita organica
(calcolata su valori
non arrotondati)
Attività Energia
Infrastrutture Energia
Industria
Costruzioni
1.883
784
510
589
1.823
768
459
596
1.972
919
482
571
8,1%
19,7%
4,8%
-4,2%
Attività Telecom
Reti Private Telecom (LAN)
Infrastrutture Telecom
276
147
129
266
145
121
267
149
118
0,7%
3,2%
-2,2%
Altre
5
5
5
N/D
Subtotale: Attività Cavi
2.164
2.094
2.244
7,2%
Fili conduttori
287
274
175
-36,1%
Totale Gruppo
2.451
2.368
2.419
2,2%
 
 
Margine operativo
(milioni di euro)
S1 2007
S1 2008
Attività Energia
Infrastrutture Energia
Industria
Costruzioni
 
Attività Telecom
Reti Private Telecom (LAN)
Infrastrutture Telecom
 
Altre
160
56
39
65
 
27
18
9
 
(4)
202
106
41
55
 
23
15
8
 
(7)
Subtotale: Attività Cavi
183
218
Fili conduttori
4
2
Totale Gruppo
187
220
 
 
 
 

Energia
Il fatturato dell’attività Energia ammonta a 1.972 milioni di euro nel primo trimestre 2008, con una crescita organica del +8,1%.
 
Il margine operativo registra una crescita del 26% e passa da 160 milioni di euro a fino giugno 2007 a 202 milioni di euro al 30 giugno 2008.
 
Infrastrutture d’energia: forte aumento dell’attività alta tensione
Le vendite dei cavi per infrastrutture d’energia hanno raggiunto 919 milioni di euro. La crescita organica è del 19,7% rispetto al primo semestre 2007. L’accelerazione della crescita si spiega principalmente con il forte aumento delle vendite di cavi alta tensione nel primo semestre 2008, ma anche con l’incremento delle vendite dei cavi per infrastrutture media tensione, soprattutto in Europa, sotto il duplice effetto dello sviluppo delle energie rinnovabili e dell’avvio di progetti per le infrastrutture in Europa Centrale ed in Russia. Il margine operativo raggiunge i 106 milioni di euro (cioè una percentuale del margine operativo dell’11,4%) e quasi raddoppia rispetto al primo semestre 2007.
 
Industria: crescita delle vendite dei cavi per applicazioni industriali
Le vendite dei cavi speciali destinati ai grandi costruttori di apparecchiature mondiali raggiungono nel primo semestre 2008 i 482 milioni di euro, in crescita del 4,8% a dati comparabili. La domanda è sostenuta nei settori ad alto valore aggiunto, quali i cavi per le applicazioni di robotica, i trasporti (costruzioni navali, aeronautiche e ferroviarie) o ancora l’industria del petrolio e del gas. L’attività dei cavi per i costruttori di apparecchiature per telecomunicazioni (circa il 10% del fatturato del settore Industria) è in forte calo.
Infine, nel corso del primo semestre, il Gruppo ha rafforzato la propria presenza nel settore delle applicazioni robotiche con l’acquisizione della società italiana Intercond, il cui completamento dovrebbe realizzarsi nel terzo trimestre 2008.
Il margine operativo cresce, passando dal 7,7% del primo semestre 2007 all’8,6% al 30 giugno 2008.
 
Costruzioni: tenuta del livello di redditività nonostante una pressione sui prezzi negli Stati Uniti
La riduzione delle vendite di cavi per le costruzioni è limitata al 4,2% a dati comparabili. Le vendite hanno raggiunto i 571 milioni di euro nel corso del primo semestre 2008. In Europa, la riduzione dei volumi, localizzata in alcuni Paesi (Spagna, Regno Unito, Irlanda) ha avuto un impatto limitato sul livello dei margini. Il Gruppo ha adeguato le sue capacità produttive alle evoluzioni del mercato, soprattutto in Irlanda ed in Germania. In Nord America, il fatturato ha registrato un leggero ribasso sotto l’effetto congiunto dell’aumento dei volumi, reso possibile dall’allargamento della gamma, e da una riduzione dei prezzi che ha significativamente influenzato il margine operativo.
In totale, l’attività mantiene un forte livello di redditività, con un margine operativo a 55 milioni di euro, vicino al 10%.
 
Telecomunicazioni
Al 30 giugno 2008 ed a dati comparabili, le vendite dell’attività Telecomunicazioni sono stabili rispetto al primo semestre 2007, raggiungendo i 267 milioni di euro.
 
Reti private per telecomunicazioni (LAN): crescita delle esportazioni
Le vendite di cavi per reti private di telecomunicazioni sono arrivate a 149 milioni di euro, con una crescita organica del 3,2% rispetto al primo semestre 2007. In Europa (ad eccezione dell’Inghilterra), i volumi restano in generale sostenuti e i fatturati si avvantaggiano delle esportazioni legate a progetti avviati in Medio Oriente. Negli Stati Uniti le vendite sono cresciute soprattutto per i cavi a fibra ottica e si appoggiano anche su un’offerta commerciale di cavi in rame alto di gamma (categoria 6 e 7), che assicura un buon livello di redditività. La percentuale del margine operativo si mantiene su un livello superiore alle due cifre.
 
Infrastrutture di telecomunicazione: numerosi sviluppi FTTH nel Nord Europa
L’attività dei cavi per infrastrutture di telecomunicazione, nel primo semestre 2008, raggiunge i 118 milioni di euro, con una riduzione organica del 2,2% dovuto all’arresto della produzione, alla fine di giugno 2007, in Vietnam.
Questa tendenza è conseguenza della decisione del Gruppo di cedere alla fine dello scorso mese di maggio le sue attività Telecomunicazioni in rame di Santander (Spagna).
L’arresto temporaneo della produzione di cavi per telecomunicazioni in rame in Vietnam e la priorità data al miglioramento della redditività spiegano ampiamente l’arretramento di questa attività.
Al contrario, Nexans ha registrato ottime prestazioni nel settore dei cavi a fibra ottica, soprattutto nel Nord Europa dove i programmi FTTH (Fiber To The Home) sono numerosi, come anche nel campo degli accessori.
 
Fili conduttori
Le vendite delle attività Fili Conduttori arrivano a 175 milioni di euro nel primo semestre 2008, in calo del 36% a dati comparabili; questa evoluzione riflette il riposizionamento del Gruppo solamente sulle proprie esigenze interne.
Il margine operativo passa da 4 a 2 milioni di euro.
 

Analisi del fatturato e del margine operativo per zona geografica (esclusi i fili conduttori)
 
Fatturato
 
S1 2007
S1 2008
 
(milioni di euro)
A prezzi
dei metalli costanti(**)
A dati comparabili(***)
A prezzi
dei metalli costanti(**)
Crescita organica
(calcolata su valori
non arrotondati)
Zona Europa
Zona Nord America
Zona Asia-Pacifico
Zona Resto del Mondo
1.476
217
287
184
1.453
194
266
181
1.581
205
259
199
8,8%
5,5%
-2,4%
9,9%
Subtotale: Attività Cavi
2.164
2.094
2.244
7,2%
Fili conduttori
287
274
175
-36,1%
Totale Gruppo
2.451
2.368
2.419
2,2%
 
La ripartizione per zone geografiche del fatturato “fili conduttori” a prezzi dei metalli costanti del primo semestre è stata la seguente nel 2007: 140 milioni di euro in Nord America e 8 milioni di euro in Asia. Nel 2008, la suddivisione per zona è: 97 milioni di euro in Europa, 78 milioni di euro in Nord America.
 
 
 
Margine operativo
(milioni di euro)
S1 2007
S1 2008
Zona Europa
Zona Nord America
Zona Asia-Pacifico
Zona Resto del Mondo
108
41
23
11
158
21
21
18
Subtotale: Attività Cavi
183
218
Fili conduttori
4
2
Totale Gruppo
187
220
 

Zona Europa: crescita sostenuta e nuovo incremento significativo della redditività
Il fatturato delle attività Cavi in Europa nel primo semestre 2008 ha raggiunto i 1.581 milioni di euro, in crescita organica dell’8,8% rispetto al primo semestre 2007.
 
Il margine operativo delle attività cavi raggiunge i 170 milioni di euro (prima delle deduzioni delle attività legate alla sede) nel primo semestre del 2008, rispetto ai 108 milioni di euro del 2007, registrando una crescita di oltre il 57% sul periodo.
 
Lo sviluppo delle infrastrutture per l’energia rappresenta il principale motore della crescita in Europa e nel Gruppo. Nel settore dei cavi industriali, gli sforzi si concentrano sui settori a forte valore aggiunto (trasporti, robotica, industria petrolifera e del gas).
 
Al contrario, le costruzioni hanno rallentato in volume in alcuni Paesi (Spagna, Regno Unito, Irlanda), ma i margini sono stati globalmente mantenuti.
 
Zona Nord America: una prestazione segnata dalla crisi del mercato immobiliare americano
Il fatturato delle attività Cavi è stato di 205 milioni di euro nel primo semestre 2008, con un incremento organico del 5,5% rispetto al primo semestre del 2007.
 
Sul mercato dei cavi energia, il fatturato a dati comparabili cresce di oltre il 14% nei cavi per infrastrutture (crescita che si spiega in parte con il riavvio dello stabilimento del Québec) e si riduce del 2,8% nel settore dei cavi per le costruzioni; le condizioni economiche difficili in questo Continente sono la causa di una riduzione dei margini, che tuttavia restano nella media del Gruppo.
Sul mercato dei cavi per telecomunicazioni, l’attività dei cavi LAN è sostenuta.
 
Il margine operativo delle attività cavi di questa zona passa dai 41 milioni di euro al 30 giugno 2007 ai 21 milioni di euro del primo semestre 2008.
 
Zona Asia-Pacifico: riduzione dell’attività in Vietnam
Le vendite della zona Asia-Pacifico raggiungono i 259 milioni di euro nel primo semestre 2008, in calo del 2,4% a dati comparabili rispetto al primo semestre 2007. Questa evoluzione si spiega essenzialmente con la fermata delle attività dei cavi in rame per infrastrutture di telecomunicazione in Vietnam. Escluso il Vietnam, la crescita organica è del 2,4%.
 
Per altro, le vendite ai produttori di apparecchiature di telecomunicazione sono in calo. Al contrario, i cavi industriali sui quali il Gruppo concentra i suoi principali sforzi di sviluppo registrano una forte crescita: Australia (+23,2% a perimetro e cambi comparabili) e Cina (+36,3% a perimetro e cambi comparabili).
 
Il margine operativo di questa zona registra un leggero calo: si attesta sui 21 milioni di euro nel primo semestre 2008 rispetto ai 23 milioni di euro al 30 giugno 2007.
 
Zona Resto del Mondo: forte crescita delle vendite e degli utili
Il fatturato di questa zona ha raggiunto i 199 milioni di euro nel primo semestre 2008, in crescita organica di circa il 10% rispetto al primo semestre 2007.
La crescita è particolarmente marcata in Egitto, in Libano ed in Marocco, grazie agli investimenti realizzati nel 2006 e 2007.
 
Il margine operativo è di 18 milioni di euro per il primo semestre 2008, rispetto agli 11 milioni di euro al 30 giugno 2007.
 
Calendario finanziario
30 settembre 2008: Riunione informativa degli azionisti individuali a Nizza*
2 ottobre 2008: Riunione informativa degli azionisti individuali a Parigi*
23 ottobre 2008: informazioni finanziarie del terzo trimestre 2008
24 novembre 2008: Riunione informativa degli azionisti individuali a Reims *
(* data indicativa)
 
 
 
La presentazione completa dei risultati semestrali, compresi i risultati per attività, è disponibile all’indirizzo www.nexans.com/finance.presentationfinancieres. La presentazione dettagliata del bilancio, il rapporto semestrale delle attività e tutto il rapporto finanziario semestrale saranno disponibili il 25 luglio sul sito internet di Nexans: www.nexans.com.

Documenti correlati

I Vostri Contatti

Michel Gédéon Investor Relations
Telefono +33 1 78 15 05 41
Michel.Gedeon@nexans.com
Jean-Marc Bouleau Financial Communication
Telefono + 33 (0)1 73 23 84 61
jean_marc.bouleau@nexans.com
Jean-Claude Nicolas Corporate Communication
Telefono +33 (0) 1 73 23 84 51
jean-claude.nicolas@nexans.com
Pascale Strubel Corporate Communication Department
Telefono + 33 (0)1 73 23 85 28
pascale.strubel@nexans.com
Angéline Afanoukoe Corporate Communication Dept.
Telefono +33 1 78 15 04 67
Angeline.afanoukoe@nexans.com

Nexans in breve

Ponendo l’energia al centro del suo sviluppo, Nexans, produttore ai vertici dell’industria mondiale dei cavi, propone un’ampia gamma di cavi e di sistemi per il cablaggio. Il Gruppo è uno dei principali operatori dei mercati delle infrastrutture, dell’industria e delle costruzioni. Sviluppa soluzioni per le reti d’energia, di trasporto e di telecomunicazioni, così come per il settore delle costruzioni navali, del petrolchimico e del nucleare, dell’automobile, degli equipaggiamenti ferroviari, dell’elettronica, dell’aeronautica, della movimentazione e dell’automazione. Con una presenza industriale in oltre 39 Paesi ed attività commerciali in tutto il mondo, Nexans può contare su 22.800 collaboratori e su un fatturato, nel 2007, di 7,4 miliardi di euro. Nexans è quotata ad Euronext Parigi, compartimento A. Maggiori informazioni su: http://www.nexans.com