Nexans ha siglato un contratto di circa 22 milioni di euro per servizi di posa sottomarina nel giacimento norvegese di gas di Ormen Lange

Parigi, 18 Marzo 2005 - Nexans produttore ai vertici dell’industria mondiale dei cavi, ha firmato con Hydro, operatore per conto del Gruppo concessionario del giacimento di Ormen Lange, un contratto di circa 22 milioni di euro per servizi di posa sottomarina. Il progetto ha lo scopo di proteggere le due pipeline di monoetilenglicole (MEG) ed i due cavi ombelicali che servono il giacimento sottomarino di gas situato sulla piattaforma continentale, a circa 120 km al largo delle coste norvegesi.

Le pipeline di MEG ed i cavi ombelicali collegheranno le stazioni di produzione sottomarine di Ormen Lange, a 1.100 metri di profondità, al centro di lavorazione del gas a Nyhamna, sulla costa occidentale della Norvegia. Nexans utilizzerà robot telecomandati Capjet per interrare le condutture ed i cavi un metro sotto il fondale, per proteggerle dagli urti accidentali e dalle attività marine. Il contratto riguarda l’interramento di due pipeline MEG di 15 centimetri di diametro e di due cavi ombelicali, ciascuno per una lunghezza di circa 122 km, oltre ad una pipeline MEG ed un cavo ombelicale sul sito, entrambi lunghi circa 3,5 km.

I lavori di interramento saranno realizzati nel corso dell’estate 2006 da due robot Capjet pilotati in parallelo da due navi. Altre operazioni di interramento si svolgeranno nel 2007.

Alcuni dati su Ormen Lange
Scoperto da Hydro nel 1997, il giacimento di Ormen Lange è il più grande giacimento di gas in fase di attivazione sulla piattaforma continentale norvegese. Il giacimento, lungo circa 40 km e largo 8 km, si trova a circa 3.000 metri di profondità. Il gas estratto sarà trasportato fino al centro di Nyhamna, dove verrà trattato e compresso per l’esportazione fino alla Gran Bretagna attraverso un gasdotto sottomarino di 1.200 km, che giungerà a Easington, sulla costa orientale dell’Inghilterra. I partner impegnati nell’esplorazione di Ormen Lange sono Hydro (operatore per la fase di ricerca, al 18,0728%), Shell (operatore per la fase produttiva, al 17,0375%), Petoro (36,4750%), Statoil (10,8441%), Dong (10,3420%) ed ExxonMobil (7,2286%).

Le pipeline di MEG
Per prevenire la formazione di ostruzioni d’idrati, viene utilizzato come antigelo il monoetilenglicole (MEG). Il prodotto, trasportato fino al giacimento attraverso pipeline di 15 centimetri di diametro, verrà iniettato in continuo nei gasdotti a livello di ogni testa dei pozzi sottomarini.

I cavi ombelicali
Questo nuovo progetto relativo a Ormen Lange si affianca ad una commessa di 47 milioni di euro, attribuita a Nexans da Hydro nel luglio 2004, per la fornitura di due cavi ombelicali principali, entrambi della lunghezza di circa 125 km, destinati a collegare il centro costiero norvegese di Nyhamna al giacimento marino di gas, e di un cavo ombelicale interrato di circa 4 km. Questi cavi, realizzati nello stabilimento Nexans di Halden, in Norvegia, forniranno fluidi ed energia elettrica ai sistemi sottomarini di produzione, oltre a trasmettere i segnali di comando attraverso le fibre ottiche integrate.

I Vostri Contatti

Michel Gédéon Investor Relations
Telefono +33 1 78 15 05 41
Michel.Gedeon@nexans.com
Angéline Afanoukoe Corporate Communication Dept.
Telefono +33 1 78 15 04 67
Angeline.afanoukoe@nexans.com

Nexans in breve

Nexans e' leader nell'industria dei cavi. Il Gruppo propone una vasta gamma di soluzioni avanzate inerenti cavi in rame o in fibra ottica per il mercato dell'industria, delle costruzioni civili e per le infrastrutture. I cavi e i sistemi Nexans sono in ogni luogo, in reti di telecomunicazione e di energia, nel settore sanitario, automobilistico, ferroviario, edile, aeronautico, etc. Nexans, con la sua presenza industriale in 29 paesi e con le sue attivita' commerciali in 65 nazioni, impiega oltre 20.000 persone, con una cifra d'affari di 4,9 miliardi d'euro nel 2004. Nexans e' quotata alla Borsa di Parigi.

http://www.nexans.com/