Nexans: primo trimestre 2002

Parigi, 22 Aprile 2002 - Il Consiglio Direttivo di Nexans, si e' incontrato il 19 Aprile 2002 sotto la Presidenza di Gérard Hauser.

Rendiconto finanziario e Dividendi

Il Consiglio ha approvato i conti definitivi del Gruppo per il 2001, conformemente a quanto era stato annunciato il 13 febbraio:

  • Il fatturato arriva a 4.777 milioni di euro. A prezzo costante dei metalli non ferrosi, la cifra raggiunge i 4467 milioni di euro, in progressione del 2,4% a perimetro comparabile.
  • L'utile d'esercizio raggiunge i 139 milioni di euro.
  • Il reddito netto ammonta a 30 milioni di euro.

Si e' preso atto della creazione di 111.503 azioni nel quadro dell'aumento di capitale riservato ai lavoratori dipendenti, autorizzato dallo stesso Consiglio d'Amministrazione il 16 novembre 2001. Il capitale di Nexans, in seguito a quest'operazione e dopo l'annullamento dei titoli riacquistati in occasione del programma di riacquisto azioni, e' al momento composto da 23.121.472 azioni.

Su queste basi, il Consiglio conferma che proporra' all'Assemblea Generale che si riunisce il 25 giugno 2002 (su seconda convocazione) la distribuzione di un dividendo totale di 9,9 milioni di euro, pari a 0,43 euro per azione, plus "avoir fiscal". Questo dividendo verra' pagato il 4 luglio 2002.

Vendite primo trimestre 2002

Il Consiglio ha inoltre preso coscenza dell'evoluzione delle vendite del Gruppo nel corso del primo trimestre 2002:

T1.02

T1.01

milioni di euro

T4.01

1,080

1,233

Vendite

1,104

1,018

1,119

Vendite
(a prezzo di metallo costante)

1,071

515

512

Energia

563

144

219

Telecom

170

283

302

Filo smaltato

246

76

86

Distribuzione & Altro

92


A prezzo di metallo costante, le vendite sono in riduzione del 9% (11,3% a perimetro costante) rispetto al primo trimestre 2001 e del 5% rispetto all'ultimo trimestre 2001.

Vendite per settore di business (a prezzo costante dei metalli non ferrosi)

  • Energia  (attivita' principale)

milioni di euro

T1.02 T1.01      T4.01
Infrastrutture     190 167 241
Costruzioni Civili 194  207 196
Industria     112 113 104

Le vendite della Divisione Energia hanno raggiunto 515 milioni di euro, stabili rispetto a quelle del primo trimestre 2001.

Questa stabilita' si chiarisce con la progressione delle vendite dei cavi media ed alta tensione destinati al mercato delle infrastrutture e con il miglioramento del business in Italia, compensate dalle condizioni di mercato piu'ù difficoltose dei cavi di bassa tensione destinati all'edilizia in Europa e dei cavi speciali (per industria) in Francia.

Un raddrizzamento industriale del business dei cavi speciali si conferma in Germania.

  • Telecom

milioni di euro

T1.02 T1.01 T4.01
Infrastrutture 53 91 82
Costruzioni Civili 56  77 53
Industria 35 51 35

Le vendite della Divisione Telecom precipitano a 144 milioni di euro. Si registra un ribasso del 34% rispetto al primo trimestre e del 15% rispetto all'ultimo trimestre 2001 che riflette un mercato fortemente in crisi.

Il volume d'affari legato alle infrastrutture registra l'effeto combinato di tre fattori:

  • resistenza relativa delle vendite dei cavi di rame per circuiti locali, amplificati dall'espansione del ADSL nei paesi sviluppati,
  • mancanza di grandi contratti export,
  • crisi nel settore della fibra.

Le vendite dei cavi LAN destinati alle Costruzioni Civili e' segnata dall'assenza di ripresa negli Stati Uniti e dalla forte riduzione del mercato europeo rispetto al primo trimestre 2001. Le azioni di ristrutturazione condotte negli USA permettono tuttavia di migliorare sensibilmente il margine operativo.

Il ribasso delle vendite dei cavi destinati all'industriea e' soprattutto legato al rallentamento delle activita' nell'aeronautica cosi' come la forte riduzione degli ordini dei produttori di apparati telecom.

  • Filo smaltato

milioni di euro

Q1.02 Q1.01 Q4.01
Vergelle 145 148 129
Filo conduttore 34  36 27
Filo smaltato 104 118 91

Le vendite della Divisione Filo smaltato si portano a 283 milioni di euro, in ribasso del 6% rispetto al primo trimestre 2001, segnando tuttavia, per ogni linea di prodotto, un raddrizzamento rispetto alla fine di 2001.

Sguardo

Tenuto conto di questi elementi, il volume d'affari del primo semestre 2002 dovrebbe dunque segnare un ribasso nell'evolutzone delle vendite del Gruppo. L' utile d'esercizio al 30 giugno dovrebbe tuttavia rimanere positivo nonostante il contributo negativo della Divisione Telecom

I piani di riduzione costi, annunciati nel febbraio 2002, sono in opera e le misure per la corrispondente ristrutturazione dovrebbero essere integrate nei risultati consolidati del 30 giugno 2002 per un costo che varia dai 40 ai 60 milioni d'euro. Pertanto, l'utile dovrebbe risultare in perdita.

Confidando sul business della divisione Energia, consolidato da due ordini significativi di cavi ombelicali e cavi di alta tensione, su un miglioramento atteso settore del Filo smaltato e sui primi effetti delle ristrutturazioni, Nexans dovrebbe migliorare il proprio risultato operativo nel secondo semestre.

Inoltre, il Gruppo mantiene una politica di gestione finanziaria rigorosa proseguendo nella riduzione di liquidita' di capitale rispetto al primo trimestre 2001 e contenendo i suoi investimenti a livello inferiore ai suoi ammortamenti.

Calendario Finanziario
  • 25 Giugno 2002: Assemblea degli Azionisti
  • 22 Luglio 2002: Risultati semestrali 2002

I Vostri Contatti

Nicolas Arcilla-Borraz Corporate Communication Dept.
Telefono + 33 (0)1 73 23 84 12
nicolas.arcilla-borraz@nexans.com
Véronique Guillot-Pelpel Corporate Communication Dept.
Telefono + 33 (0)1 73 23 84 44
Veronique.Guillot-Pelpel@nexans.com
Pascale Strubel Corporate Communication Dept.
Telefono + 33 (0)1 73 23 85 28
Pascale.Strubel@nexans.com
Michel Gédéon Investor Relations
Telefono +33 1 78 15 05 41
Michel.Gedeon@nexans.com

Nexans in breve

Nexans e' leader nell'industria dei cavi. Il Gruppo propone una vasta gamma di soluzioni avanzate inerenti cavi in rame o in fibra ottica per il mercato dell'industria, delle costruzioni civili e per le infrastrutture. I cavi e i sistemi Nexans sono in ogni luogo, in reti di telecomunicazione e di energia, nel settore sanitario, automobilistico, ferroviario, edile, aeronautico, etc. Nexans, con la sua presenza industriale in 29 paesi e con le sue attivita' commerciali in 65 nazioni, impiega oltre 20.000 persone, con una cifra d'affari di 4,9 miliardi d'euro nel 2004. Nexans e' quotata alla Borsa di Parigi.

http://www.nexans.com/