Risultati 2003: Miglioramento nei risultati, incoraggiato da una svolta favorevole nell'ultimo trimestre, nonostante una congiuntura ancora difficile

Risultati Nexans 2003

Risultati 2003

Parigi, 2 Febbraio 2004 - il Consiglio Direttivo di Nexans, che si e' incontrato il 30 Gennaio 2004 sotto la Presidenza di Gérard Hauser, ha esaminato i conti consolidati del Gruppo per l'anno 2003.

  • A prezzo costante dei metalli non ferrosi, il volume di affari del quarto trimestre raggiunge i 1035 milioni di euro, in progressione del 6,8% (3,9% a perimetro costante) rispetto allo stesso periodo del 2002 e del 9,7% rispetto a quello del terzo trimestre 2003. Questo miglioramento si fa sentire su tutte le aree geografiche e nelle principali aree di prodotto del Gruppo.
  • L e vendite del 2003 si stabilizzano a 4,046 miliardi di euro.
    A prezzo costante dei metalli non ferrosi,
    si portano a 3,924* miliardi di euro contro i 3,955 miliardi del 2002 a cambio medesimo, cioè una diminuzione dello 0,8% (-2,7% a perimetro comparabile). (*Per neutralizzare l'effetto delle variazioni dei prezzi dei metalli non ferrosi e misurare così il trend effettivo della sua attivita', Nexans stabilisce anche il suo volume d'affari a prezzo costante di rame e alluminio.)
  • L'utile d'esercizio si stabilisce a 91 milioni di euro ed il risultato netto supera leggermente il breakeven di 1 milione di euro, dopo riconoscimento di un ricarico eccezionale di 21 milioni di euro per le attivita' dei Fili smaltati e dopo presa in considerazione, conformemente a quanto annunciato nel luglio 2003, delle disposizioni del regolamento CRC 2002-10 sull'ordinamento contabile relativo alle immobilizzazioni e agli avviamenti commerciali,  anticipando l'applicazione delle norme IAS 16 e 36.
  • A metodo comparabile, l'utile dovrebbe ammontare a 58 milioni di euro contro i 56 milioni del 2002 (+ 3,5%), registrando un miglioramento sensibile del margine operativo nel secondo semestre (1, 9% contro l'1% dei primi sei mesi). I conti del Gruppo si registrano in perdita di 31 milioni di euro contro un deficit di 40 milioni al 31 dicembre 2002.
  • Il debito netto raggiunge 23 milioni di euro al 31 dicembre 2003 contro i 52 milioni dell'anno precedente, che confermano la capacita' della societa' di generare della cassa in periodo di crisi e che segnano una nuova riduzione del suo tasso d'indebitamento.

Gérard Hauser, Chairman e CEO di Nexans ha dichiarato:

"Nonostante una condizione economica difficile e una debolezza persistente degli investimenti industriali, Nexans e' riuscita grazie a una ripresa a fine anno a migliorare, in modo costante, il suo risultato operativo. Il Gruppo beneficia cosi', dei vantaggi della sua gestione rigorosa, prosegue la riduzione del suo indebitamento e migliora il suo margine operativo. E' in buona posizione per approfittare del recupero congiunturale che si prevede per il 2004.

In questo contesto, Nexans tende a un aumento delle sue vendite del 3% a cambio costante ed a una nuova progressione del suo margine operativo pur mantenendo le sue esigenze di generazione di liquidita' di cassa. Inoltre continua a cercare acquisizioni determinate ad arricchire il suo portafoglio di business e sviluppa situazioni di crescita per raggiungere una redditivita' perenne."

Confidando nella solidita' del Gruppo, il Consiglio d'Administrazione ha espresso un parere favorevole alla proposta di principio della direzione generale di distribuire un dividendo totale di 4,6 milioni di euro, pari a 0,20 euro per azione. La proposta manifestata all'Assemblea Generale degli Azionisti verra' convalidata in occasione dell'approvazione dei conti definitivi al Consiglio d'Amministrazione.

Vendite - quarto trimestre e FY 2003

T4/02

T4/03

in milioni di euro

2002

2003

1,035

1,089

Vendite

4,302

4,046

969

1,035

Vendite (a prezzo di metallo costante

3,955

3,924

519

577

Energia

2,089

2,143

129

137

Telecom

539

545

244

248

Filo smaltato

1,029

957

77

73

Distribuzione

298

279

Dopo sei semestri di ribassi, le vendite hanno progredito nel corso del quarto trimestre, registrando un rialzo del 6,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno e del 9,7% rispetto al terzo trimestre 2003. A costo dei metalli non ferrosi costante, raggiungonoi  3.924 milioni di euro.


Risultati consolidati preliminari per settore di business

in milioni di euro
(a costo dei metalli e cambio costanti)

2002

Metodo comparabile 2003

2003

EBITDA (*)

201

190

190

Utile d'esercizio:

Energia
Telecom
Filo smaltato
Distribuzione
Altro

71
(35)
12
16
(8)

65
(7)
(3)
13
(10)

78
(1)
10
13
(9)

Utile d'esercizio:

56

58

91

Reddito netto

(40)

(31)

1

Utili per azione in euro

(1.78)

(1.47)

0.06

Debito netto

52

23

23

(*) Utile d'esercizio prima degli ammortamenti

Nexans ha annunciato nel luglio 2003 la sua intenzione di mettere in opera a partire dal 31 dicembre 2003, delle disposizioni del regolamento CRC 2002-10 sull'ordinamento contabile relativo alle immobilizzazioni e agli avviamenti commerciali (durata d'ammortamento fissata per ogni componente industriale complesso e test di deprezzamento). In applicazione di questi nuovi metodi, che anticipano l'applicazione delle normativee IAS 16 e 36, l'utile Nexans raggiunge i 91 milioni di euro.

Il costo di ristrutturazione arriva a 41 milioni di euro, che corrispondono al saldo atteso del piano di ristrutturazione pari a 130 milioni di euro impegnati nel febbraio 2002 per adattare l'apparato industriale del Gruppo alle nuove condizioni di mercato. Questo elemento dovrebbe ritornare nel 2004 a un livello normale (una trentina di milioni d'euro).

Nella prospettiva d'una possibile cessione, totale o parziale, del su business internazionale del Filo smaltato, il Gruppo ha giudicato necessario riconoscere nel risultato 2003 un onere eccezionale di 21 milioni di euro per regolare gli attivi di questo settore al valore stimato di mercato.

Preso in considerazione questo effetto e altri elementi pertinenti, il risultato netto si porta a 1 milione di euro, leggermente superiore al breakeven.

Tenuto conto del numero medio ponderato e diluito di azioni nel corso dell'esercizio 2003 (dopo le varie operazioni di riacquisto di azioni), il risultato netto per azione e' di a 6 centesimi d'euro per azione.

A metodo comparabile, il reddito di Nexans ammonta a 58 milioni di euro, piu' del doppio del livello raggiunto al 30 giugno 2003 ed l'utile d'esercizio si registra in perdita di 31 milioni contro una perdita di 40 milioni nel 2002.

Analisi del risultato operativo per business (a metodo comparabile)

Cavi energia: le vendite del settore Energia rappresentano il 55% del volume Nexans

Hanno progredito sensibilmente rispetto al primo semestre 2003 ed hanno raggiunto i 2,143 miliardi di euro nel loro insieme, praticamente stabili rispetto al 2002 a perimetro costante

Il risultato operativo di questo business si porta, a metodo comparabile, a 65 milioni d'euro, in ribasso dell'di 8,4% rispetto a 2002. L'eccezionale prestazione delle attivita' di alta tensione e dei cavi ombelicali in progressione del 60%, e la buona tenuta degli accessori non sono tuttavia non riuscite a compensare completamente la debolezza persistente delle vendite dei cavi di bassa tensione per il mercato dell'edilizia, in particolare in Francia, in Italia e in Spagna. Misure correttive sono gia' state messe in opera in questi paesi.

Cavi telecomunicazione: le vendite del settore Telecom si sono stabilizzate a 545 milioni di euro nel 2003.

Le perdite operative si riducono a 7 milioni di euro contro i 35 milioni del 2002, e beneficiano del miglioramento delle attivita' dei cavi per l'industria e degli accessori e dell'impatto dei piani di ristrutturazione condotti nel 2001 e nel 2002 che hanno permesso una riduzione dei costi indiretti del 21,2% in due anni. Tuttavia, il settore dei cavi per infrastrutture e' peggiorata piu' del previsto.

Filo smaltato: le vendite raggiungono i 957 milioni di euro nel 2003 contro 1029 milioni del 31 dicembre 2002, in ribasso del 7%.

Affette dalla debolezza del business dei fili smaltati, il risultato operativo si registra in perdita di 3 milioni di euro contro un guadagno di 12 milioni del 2002, cio' nonostante le soddisfacenti prestazioni delle vergelle nei mercati ancora critici.

Considerando le difficolta' persistenti incontrate sul mercato concorrenziale dei fili smaltati e la mancanza di business sul mercato nord-americano, Nexans ha messo allo studio soluzioni di cessione, joint venture o partenariato per questo business.


Analisi delle vendite e del risultato operativo per zone geografiche

Vendite a costo di metallo e tasso di cambio costante
(in Meuro)

2002

2003

 

Vendite

RO

RO/

Vendite

Vendite

RO*

RO/

Vendite

RO

RO/

Vendite

Europa

3,040

29

1%

2,959

32

1.1%

54

1.8%

Nord America

697

19

2.7%

659

15

2.3%

22

3.3%

Asia

107

4

3.8%

175

10

5.6%

12

7%

Resto del mondo

111

4

3.4%

131

1

1.1%

3

2.6%

TOTALE

3,955

56

1.4%

3,924

58

1.5%

91

2.3%

*Metodo comparabile

Europa

Le vendite si stabilizzano a 2.959 milioni di euro in ribasso del 2,6% rispetto al 2002, riflettendo una situazione contrastata tra le buone prestazioni dei paesi scandinavi e la debolezza delle vendite in Francia, in Italia e in Spagna.

Il risultato operativo raggiunge i 32 milioni di euro in progressione del 10,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, sostenuto dai risultati eccellenti dei cavi di alta tensione e dei cavi ombelicali in Norvegia ed in Belgio.

Nord America

Le vendite si stabilizzano a 659 milioni di euro contro i 697 milioni del 2002, segnate principalmente dal forte ribasso delle attivita' dei fili smaltati negli Stati Uniti.

Il risultato operativo raggiunge i 15 milioni di euro contro i 19 milioni del 2002. L'area ha beneficiato del buon orientamento dei cavi telecom per reti private, d'uno sviluppo favorevole del mix dei prodotti a forte valore aggiunto (categoria 6) e della ristrutturazione condotta nel 2002. La debolezza del mercato dei fili smaltati combinata alle perturbazioni legate alla riorganizzazione penalizza il risultato..

Asia

Le vendite sono fortemente aumentate nel 2003 (+ 63%) raggiungendo cosi' i 175 milioni di euro, segnato dall'entrata nel Gruppo di Kukdong.

Il risultato operativo del'area e' piu' he raddoppiato nel corso dell'esercizio, e passa cosi' dai 4 milioni di euro del 2002 ai 10 milioni del 2003. Queste prestazioni sono dovute principalmente all'immissione nel mercato dei cavi marini in Corea ed alla progressione molto incoraggiante del business in Vietnam ed in Cina

Calendari Finanziario
  • 12 Marzo 2004: Consiglio d'Amminiszione per approvazione dei conti definitivi 2003.
  • 20 Aprile 2004: Pubblicazione primo trimestre vendite
  • 3 Giugno 2004: Assemblea Annuale degli Azionisti
  • 20 Luglio 2004: Pubblicazione primo semestre vendite

Un insieme completo di slides e la presentazione dettagliata della presentazione dei risultati  e' disponibile nel sito Internet di Nexans all'indirizzo  www.nexans.com

Appendici

  1. Conto economico consolidato 
  2. Bilancio consolidato
  3. Tabella finanziamenti


Risultati preliminari

I - Conto economico consolidato

in milioni di euro
 

2003

2002

2001

Vendite

4,046

4,302

4,777

Effetti del prezzo del metallo

(122)

(206)

(310)

Vendite nette a prezzo di metallo costante

3,924

4,096

4,467

Costo di vendita

(3,383)

(3,571)

(3,833)

Margine

541

525

634

Spese amministrative e di vendita

(403)

(421)

(445)

Costi R&D

(47)

(48)

(50)

Utili da operazioni

91

56

139

Utili finanziari (disavanzo)

(31)

(31)

(33)

Costi di ristrutturazione

(41)

(90)

(36)

Altre entrate

(2)

23

3

Utili senza imposte

18

(43)

73

Imposte sugli utili

7

10

(28)

Quote negli utili delle societa' affiliate

(1)

-

-

Utili consolidati prima dell'ammortamento d'avviamento commerciale

25

(33)

45

Ammortamento e deprezzamento d'avviamento commerciale

(14)

(2)

(2)

Interessi minoritari

(10)

(5)

(13)

Reddito netto

1

(40)

30

       

Utili per azione (in euro)

0.06

(1.78)

1.22

Utili diluiti per azione (in euro)

0.06

(1.74)

1.22

 

II - Bilancio consolidato

in milioni di euro

ATTIVO al 31 Dicembre

2003

2002

2001

Avviamento, netto

23

39

38

Altri beni, netto

4

7

6

Attivita' non materiali, netto

27

45

44

Proprieta', stabilimenti e attrezzature

2,843

2,870

2,918

Ammortamento e deprezzamento

(2,059)

(2,071)

(1,997)

Proprieta', stabilimenti e attrezzature, netto

784

799

921

Titoli delle affiliate

3

4

10

Altri investimenti e similari, netto

65

63

65

Investimenti e altri beni non ricorrenti

68

67

75

ALTRI BENI NON RICORRENTI, NETTO

879

911

1,040

Stock e in corso di produzione, netto

556

628

637

Effetti attivi commerciali e clienti collegati, netto

744

761

861

Altri crediti, netto

170

133

133

Crediti a breve scadenza, netto

914

894

994

Titoli negoziabili, netto

102

33

87

Cassa, netto

1

135

190

Cassa ed equivalente cassa

104

167

277

BENI TOTALI CORRENTI

1,574

1,689

1,908

TOTALE

2,453

2,600

2,948

 

in milioni di euro

PASSIVI al 31 Dicembre

2003

2002

2001

Capitale
(valore nominale 1 Euro; 23,122,972 azioni rilasciate al 31 Dicembre 2003)

23

23

25

Premi

1,014

1,014

1,044

Guadagni trattenuti

(40)

(7)

(23)

Differenza in conversione

(28)

26

53

Utili

1

(40)

30

Azioni possedute

(28)

(25)

(33)

CAPITALE PROPRIO

942

991

1,096

INTERESSI MINORITARI

103

88

104

Pensioni e TFR

260

253

257

Altri accantonamenti per perdite e oneri

120

143

157

ACCANTONAMENTI TOTALI

380

396

414

DEBITI FINANZIARI TOTALI

126

219

348

Depositi e anticipi cliente

51

37

48

Fornitori e versamenti

463

485

530

Altre somme da versare

387

384

408

TOTALE SOMME DA VERSARE

901

905

986

TOTALE

2,453

2,600

2,948


III - Cash flows consolidato 

in milioni di euro
 

2003

2002

2001

Utili

1

(40)

30

Interessi minori

10

6

13

Deprezzamento e ammortamento

113

148

143

Misure per pensioni, netto

3

(3)

(2)

Misure per rischi, imposte e oneri

(36)

(1)

(11)

Deprezzamenti netti su beni non ricorrenti

2

(23)

(3)

Quota di risultato delle societa' affiliate (netto dei dividendi ricevuti)

1

-

-

Altri elementi senza incidenza finanziaria

-

-

-

Cash flow fornito da operazioni

93

87

170

Diminuzione (aumento) dei crediti

17

112

204

Diminuzione (aumento) dello stock

69

1

82

Diminuzione (aumento) dei debiti e delle spese

(15)

(60)

(163)

Cambiamenti nelle riserve dei beni (incluso costi sugli affari)

(24)

(14)

3

Variazione netta di attivi e passivi circolanti

47

39

126

Variazione netta da attivita' operative

140

126

296

Ricavato da cessazione di capitale

15

12

8

Spese per investimenti

(67)

(96)

(203)

Diminuzione (aumenti) di prestiti

(3)

(1)

(17)

Costo d'acquisizione dei titoli consolidati, netto di liquidita' acquisita e costo d'acquisizione di titoli non consolidati *

(35)

(64)

(53)

Cessione di titoli consolidati, netto di liquidita' ceduta, e cessione dei titoli non consolidati

-

41

-

Variazioni nette fornite dall'investimento in attivita'

(90)

(108)

(265)

Variazioni nette post-investimento

50

18

31

Ricavato dall'emissione di azioni

-

1

2

Dividendi pagati

(8)

(15)

(24)

Variazioni nette fornite da attivita' finanziarie

(8)

(15)

(22)

Effetto netto delle variazioni dei tassi di conversione

(13)

16

(4)

Aumento (diminuzione) nel debito netto / cash

29

20

5

Indebitamento / liquidita' a inizio anno

(52)

(71)

(76)

Indebitamento / liquidita' a fine anno

(23)

(52)

(71)

* Includendo i costi di riacquisto dei titoli propri: 3 milioni di euro nel 2003,.25 milioni  nel 2002 e 33 milioni  nel 2001

I Vostri Contatti

Nicolas Arcilla-Borraz Corporate Communication Dept.
Telefono + 33 (0)1 73 23 84 12
nicolas.arcilla-borraz@nexans.com
Véronique Guillot-Pelpel Corporate Communication Dept.
Telefono + 33 (0)1 73 23 84 44
Veronique.Guillot-Pelpel@nexans.com
Pascale Strubel Corporate Communication Dept.
Telefono + 33 (0)1 73 23 85 28
Pascale.Strubel@nexans.com
Michel Gédéon Investor Relations
Telefono +33 1 78 15 05 41
Michel.Gedeon@nexans.com

Nexans in breve

Nexans e' leader nell'industria dei cavi. Il Gruppo propone una vasta gamma di soluzioni avanzate inerenti cavi in rame o in fibra ottica per il mercato dell'industria, delle costruzioni civili e per le infrastrutture. I cavi e i sistemi Nexans sono in ogni luogo, in reti di telecomunicazione e di energia, nel settore sanitario, automobilistico, ferroviario, edile, aeronautico, etc. Nexans, con la sua presenza industriale in 29 paesi e con le sue attivita' commerciali in 65 nazioni, impiega oltre 20.000 persone, con una cifra d'affari di 4,9 miliardi d'euro nel 2004. Nexans e' quotata alla Borsa di Parigi.

http://www.nexans.com/